Lantana

by admin on

Titolo originale: Lantana
Anno: 2001
Durata: 115 min.
Genere: sentimentale, thriller
Regia di: Ray Lawrence
Con Anthony LaPaglia, Rachel Blake, Kerry Armstrong, Barbara Hershey, Geoffrey Rush

Trama

Basato sull’opera teatrale Speaking di Tongues di Andrew Bowell che ne dirige la scenografia, il film Lantana è una delle numerose apparizioni cinematografiche di Geoffrey Rush.
Thriller sentimentale nel quale si incrociano le dinamiche di quattro coppie le cui relazioni sono protagoniste di sospetti, tradimenti e mancanze di fiducia, vede l’avvicendarsi di vite intrecciate che fanno da scena a intrecci e problematiche realistiche e quotidiane.

Ambientato a Sydney, il film mostra nella primissima scena il corpo senza vita di una donna a cui manca una scarpa, ma chi sarà? Durante la vicenda si intrecciano le vite di Leon, poliziotto fedifrago che tradisce la moglie con Jane, una donna separata con un bambino che conosce ad un corso di ballo.
Sonja, la moglie del poliziotto e madre di due bambini, che si affida all’aiuto di una psicoterapeuta con la speranza di poter risolvere i propri problemi coniugali.
La Dottoressa Valerie, a sua volta in crisi con il marito a causa della perdita per omicidio della figlia e per il sospetto tradimento di quest’ultimo con un uomo suo paziente, non gode anch’essa di serenità e tranquillità mentale che la possano aiutare nella propria vita privata.
Anche Jane, separata dal marito Pete, si trova in mezzo ad una situazione scomoda a parte la relazione lampo con il poliziotto Leon. I suoi vicini di casa infatti, Nik e Paula, hanno problemi di soldi e devono mantenere due bambini e Jane si offre di aiutarli economicamente.

Le vite degli otto protagonisti si incrociano ed intrecciano in una trama stretta che li porta ancora più vicini con la sparizione della Dott.ssa Valerie.
Fotografia, magari un po’ estrema, del realismo della vita moderna, il film narra le problematiche, i sospetti e le incertezze che molti si trovano purtroppo ad affrontare. Tradimenti, problemi economici, cose non dette, portano alla creazione di squilibri che vanno a riflettersi sulle vite dei protagonisti come su tutti gli esseri umani.

Relazioni in crisi, famiglie numerose che magari fanno uso di angel care come noi, bugie e lavori spesso stressanti riflettono i problemi che, anche se in maniera minore, vengono spesso affrontati nella vita di tutti i giorni portando ad incrinare i rapporti interpersonali.

Written by: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *